Turrismo Home
Olimpiadi Viaggi Pensiero Guestbook Turra Link Turra Foto Marco Turra

Radio italiano Radio in English

Diario
Foto
Programma Radio
Scarica la versione tradotta dell'intervista con Cathy Freeman:
Parte 1
Parte 2
Parte 3
Parte 4



Questo è stato il comunicato stampa del giornale online dell’Università di Siena:

27-07-2004
Cathy Freeman si racconta su Facoltà di Frequenza
L'atleta aborigena australiana Cathy Freeman, vincitrice della medaglia d'oro nei 400 m alle Olimpiadi di Sidney 2000 ha concesso un'intervista esclusiva a Facoltà di Frequenza.
La Freeman, ormai ritirata dall'attività agonistica è per l'Australia un simbolo sportivo, sia per la medaglia d'oro conquistata che per essere stata l'ultimo tedoforo delle Olimpiadi di Sidney.
L'atleta con la sua vittoria a Sidney è diventata anche il simbolo del riscatto di un popolo e di una nazione intera che si commesse nel vederla sfilare a Sidney con due bandiere, quella australiana e quella aborigena. L'intervista in cui l'atleta racconta la sua carriera, la fine della sua attività e il suo attuale impegno nella solidarietà andrà in onda giovedì 29 luglio alle 10,30 all'interno del programma condotto da Marco Turra, Atene-Oh 2004 giunto alla sua ultima puntata da Siena.



Cathy Freeman è stato il culmine del mio programma ma ho intervistato pure Giacomo Galanda il capitano della nazionale italiana di Basket nonchè fresco campione d’Italia con la Mens Sana, Patrick Ndaysenga del Burundi che partecipò a Sydney 2000, il prof. Marco Bonifazi pres. Commisione medica della Federazione Italiana Nuoto e in diretta dai mondiali di Atletica Juniores a Grossetto abbiamo assistito alle spettacolari prestazioni dell’Italiano Howe Besozzi.

Spero ora di continuare il programma come inviato ma non più con FdF (http://www.radiofacoltadifrequenza.it) che va in ferie ma con un'altra emittente: Radio Siena (http://www.radiosiena.com) e forse dovrò anche fare il giornalista per un settimanale di Siena La voce del Campo.

Il tutto come vuole lo spirito Turristico senza essere pagato, per ora!



Marco

Siena, 29 luglio, 2004

Torna